SEI IN > VIVERE CARPI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Torna Molière con un Tartufo in stile ‘commedia all’italiana’

2' di lettura
12

Tocca alla prosa, sabato 20 al Comunale, e con un grande allestimento: il ‘’Tartufo’’ di Molière diretto da Jean Bellorini, co-prodotto da Teatro di Napoli e Teatro Nazionale Popolare di Villeurbanne (Francia), di cui Bellorini è Direttore. Lo spettacolo segna un doppio ritorno: quello del geniale drammaturgo francese, che mancava da sei stagioni (‘’Il borghese gentiluomo” con Filippo Dini), e quello dell’attrice carpigiana Betti Pedrazzi, a sua volta assente da un po’ nel teatro cittadino.

n scena una schiera di validi attori – Federico Vanni, Gigio Alberti, Teresa Saponangelo e Ruggero Dondi fra gli altri – in una versione posticipata ai tempi moderni, con la traduzione di Carlo Repetti, che in dicembre è stata portata in tournée in Francia. Spiega la produzione: « Bellorini, riecheggiando l’oscura messa in scena di Macha Makeïeff, presenta uno spettacolo divertente e vorticoso. Ma soprattutto, lui che non ha mai messo in scena Molière, si lancia in quest’avventura con un cast quasi tutto italiano. »

Tartufo”, ci ricordano le note dell’allestimento, « è la satira più feroce che sia mai stata scritta contro l’ipocrisia » dove l’autore, « attraverso la perversità del protagonista, intese colpire l’ipocrisia e il moralismo fanatico ostentato da molti personaggi influenti a corte, coinvolgendo anche le pratiche religiose e i fedeli. » Con un umorismo « immediato e dirompente » per « affermare la necessità di una ribellione: la denuncia degli eccessi della Chiesa, l’identificazione della cultura e della conoscenza come armi per combattere la paura di una nuova società, la critica alla mediocrità umana. » Questa volta l’azione si svolge in una grande cucina, con personaggi tipici della commedia all’italiana: « Con loro, assistiamo a un fallimento collettivo. Ma la forza della vita e il rinnovamento aprono uno spiraglio nell’oscurità. E la risata è un’arma contro la stupidità. »

Sabato sipario come sempre alle ore 21:00, domenica 21 replica alle ore 16:00. Il Teatro ricorda che, oltre ai biglietti per tutta la stagione, sono ancora in vendita i cosiddetti “abbonamenti liberi”, cioè un “carnet” di almeno cinque spettacoli, a sconto crescente, senza diritti di prevendita e a posto variabile. Per gli spettacoli serali la biglietteria del Teatro apre alle 18, in occasione di repliche diurne un’ora prima dell’inizio.

Informazioni: InCarpi, piazza dei Martiri 64 (Cortile d’Onore del Palazzo dei Pio), incarpi@comune.carpi.mo.it.it 059649255; https://teatrocomunale.carpidiem.it



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2024 alle 11:56 sul giornale del 18 gennaio 2024 - 12 letture






qrcode