SEI IN > VIVERE CARPI > CRONACA
articolo

Alla guida senza patente e in stato di ebbrezza, cittadino tunisino irregolare fermato e accompagnato al C.P.R.

1' di lettura
14

Nel pomeriggio di domenica 19 novembre scorso, una pattuglia del Commissariato di Carpi, durante l’attività di controllo del territorio, nel transitare in via Firenze, ha notato un uomo che, alla guida di un’autovettura, effettuava manovre pericolose rischiando di collidere con altri mezzi parcheggiati in strada. Gli agenti, con non poche difficoltà, sono riusciti a bloccare l’auto.

Il conducente, un cittadino tunisino di 30 anni, in evidente stato di ebrezza alcolica, è risultato - da successivi accertamenti - irregolare sul territorio nazionale nonché privo della patente di guida.

Sanzionato ai sensi del Codice della strada, è stato denunciato per il reato di ingresso e soggiorno illegale sul T.N. e posto a disposizione dell’Ufficio Immigrazione che, vagliatane la posizione, ha istruito le pratiche ai fini dell’espulsione.

Nella giornata di ieri il personale della Polizia di Stato, a seguito di decreto di trattenimento del Questore di Modena, ha proceduto al suo accompagnamento presso il Centro per i Rimpatri di Roma, dal quale verrà definitivamente rimpatriato.

Nel pomeriggio di ieri, alle ore 18.30, sempre personale del Commissariato di P.S. di Carpi, ha fermato per un controllo di polizia un cittadino straniero di 18 anni che si trovava seduto su una panchina nei pressi del parco di via Medaglie d’Oro. Il ragazzo, alla vista della Polizia, ha tentato di disfarsi di tre involucri, subito recuperati dagli operatori, e contenenti sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di 3,29 grammi. Il 18enne è stato, pertanto, segnalato quale assuntore alla locale Prefettura.



È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Carpi.
Per Telegram cercare il canale @viverecarpi o cliccare su https://t.me/viverecarpi
È attivo anche il nostro canale Facebookfacebook.com/viverecarpi/


Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2023 alle 19:50 sul giornale del 22 novembre 2023 - 14 letture






qrcode