L'Emilia Romagna diventa "zona arancione": chiudono bar e ristoranti, divieto di spostamento tra comuni

1' di lettura 13/11/2020 - Anche l'Emilia Romagna cambia colore e diventa regione "arancione". Ad anticipare la notizia, per altro già trapelata nelle ultime ore anche a seguito dei dati sui contagi, è stato lo stesso ministro della salute Roberto Speranza.

Una classificazione che cambia repentinamente dopo l'ordinanza regionale che prevedeva misure più restrittive a partire da sabato.

Tra le misure principali, i bar e i ristoranti potranno lavorare solo con consegne a domicilio o d’asporto fino alle 22 e dovranno restare chiusi. È vietato spostarsi tra regioni e tra comuni se non per comprovati motivi di lavoro, di salute, di studio o necessità. Le misure previste dal Dpcm che avranno una validità di due settimane a partire da questa domenica compresa.

Il nuovo decreto sarà firmato nella serata di venerdì 13 novembre dal ministro Speranza ed entrerà in vigore a partire dal 15 novembre. Oltre all'Emilia Romagna, passano da "gialle" ad "arancioni" anche Marche e Friuli Venezia Giulia mentre deventano "rosse" Campania e Toscana.

Le misure che si inaspriscono rispetto ad ora sono: il divieto di spostamento da Comune a Comune e anche da una regione all'altra se non che per comprovati motivi di lavoro, salute, studio o necessità e la chiusura di bar, ristoranti. Resta consentito l'asporto dalle 7 alle 22 e la consegna a domicilio senza restrizioni.

Per gli spostamenti prevista una nuova autocerticazione.

In pdf l'autocertificazione.



...
...

...






Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2020 alle 20:20 sul giornale del 14 novembre 2020 - 153 letture

In questo articolo si parla di attualità, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBWv





logoEV